Bottega Artigiana

25 lug 2018

logobottegaartigiana_media

IL PROGETTO

In pieno centro a San Giovanni in Persiceto, a fianco del Cineteatro Fanin, c’è la Bottega Artgiana “Il Senso delle Cose”, spazio sarà dedicato alla produzione e alla vendita dei prodotti del Laboratorio protetto Atelier e della Villetta FOMAL .

“Il Senso delle Cose” è una splendida “vetrina” per tutti i progetti educativi e di inserimento al lavoro del Laboratorio Atelier e della Cooperativa Sociale G.Fanin. Un’ occasione importante per sviluppare le potenzialità del Laboratorio protetto, per unire formazione, produzione e vendita di prodotti solidali. La Bottega vuole imparare ad essere per l’intera comunità una riscoperta del senso più vero delle cose, del lavoro, dei limiti e delle potenzialità di ciascuno di noi.

 

VIENI A TROVARCI!

Presso la bottega originali idee regalo, shopper e astucci di tela decorati a mano e personalizzabili, artigianato artistico, biglietti d’auguri per ogni occasione, bomboniere e partecipazioni per i tuoi momenti speciali. La bottega e’ aperta dalle 9 alle 11:30 il lunedì, mercoledì e venerdì (chiusi in agosto). E’ sempre possibile ulteriore apertura su appuntamento.
In alcuni periodi dell’anno siamo aperti anche al pomeriggio e di sabato.

Piazza Garibaldi 4, San Giovanni in Persiceto (BO)

Contattaci per maggiori informazioni! Tel. e Fax. 051 681 00 65 / 349 593 8563 e-mail: atelier@centrofanin.it

 

I PARTNER

Fomal, Centro di formazione professionale, è parte attiva del progetto e partner fondamentale.  Gli allievi del percorso formativo di Addetto alle vendite” del centro di formazione FOMAL di Persiceto , infatti, si occuperanno dell’allestimento della vetrina in diversi momenti dell’anno. Questa esperienza valorizzerà così le attività formative perchè metterà gli allievi a diretto contatto con una piccola, ma reale, attività produttiva e commerciale, sperimentando la metodologia innovativa dell’ “impresa formativa”.

Parrocchia S. Giovanni Battista di S. Giovanni in Persiceto. Un ringraziamento speciale al parroco, don Giovanni Bonfiglioli, che ha messo a disposizione i locali per questa attività.

Fondazione Carisbo ha contribuito alla parziale copertura dei costi per gli arredi.