100 anni di Confcooperative

3 apr 2019

img-20190316-wa0014

In data 16/03, in occasione dei 100 anni di Confcooperative, anche noi, da San Giovanni, ci siamo mossi, siamo partiti e siamo arrivati fino a Città del Vaticano, da Papa Francesco, che ha saputo esprimere con un sorriso, con parole semplici e con piccoli gesti tutta l’essenza dell’essere cooperativa, dell’essere una squadra che cerca di aprire un varco nel muro che la folla indifferente crea verso i più deboli e i più in difficoltà. E’ proprio questo, dice Francesco, il “miracolo” della cooperazione. Ecco perchè , nel nostro piccolo, ci siamo sentiti chiamati a far parte di questo grande gruppo. E’ stata un’esperienza forte, che ci ha fatto vivere la collettività e non l’individualismo che troppo spesso respiriamo nella nostra società. Abbiamo portato con noi tanti ricordi, tante esperienze lavorative e di vita e anche i disegni di alcuni bambini che sono presenti in uno dei nostri servizi. Siamo riusciti a dare questi disegni al Papa, che ci ha regalato un sorriso e una stretta di mano. Ricorderemo per sempre questa vicinanza e la porteremo nel cuore e nella mente, perchè le sue parole continuino a illuminarci nel nostro lavoro così come nella nostra vita.